Caldaia a pellet: funzionamento, vantaggi e costi

guida caldaia a pellet

La caldaia a pellet è tra le caldaie a biomassa quella più famosa ed utilizzata in Italia. L’Italia, infatti, è uno dei maggiori Paesi consumatori di pellet al mondo.

Se ti stai chiedendo come funziona una caldaia a pellet, le sue caratteristiche, i vantaggi sui consumi energetici ed i costi di fornitura e posa in opera, sei sulla pagina giusta.

In questa guida aggiornata al 2022 ti offriamo una panoramica completa su questa tipologia di generatore di calore.

Cos’è il pellet

Il pellet è un combustibile a biomassa ricavato dai residiui di segatura e lavorazione del legno, di forma a cilindrica e di lunghezza casuale solitamente compresa entro i 3 cm.

Essendo prodotto da scarti di lavorazione, il pellet è un combustibile ecosostenibile in quanto non richiede l’abbatimento di alberi né l’utilizzo di materie prime inquinanti per la sua produzione.

Pellet
Pellet

Il potere calorifero del pellet si aggira intorno alle 4.500 Kcal per ogni chilogrammo di combustibile bruciato e varia in funzione della sua qualità, pertanto è fondamentale prestare attenzione alla scelta del pellet in fase di acquisto per ottenere un reale risparmio sui costi di riscaldamento.

Quanto costa il pellet

L’Italia è tra i maggiori consumatori di pellet al mondo ma solo il 20% del prodotto è realizzato entro i confini nazionali per cui il costo del pellet potrebbe subire elevate oscillazioni dettate dal mercato straniero.

Ad oggi un sacco da 15 Kg di pellet di buona qualità (potere calorifero di circa 4,8 kWh/kg) ha un costo medio di 5 € e solitamente è sufficiente ad alimentare il riscaldamento per circa 12 ore.

Sul mercato è possibile trovare sacchi di pellet anche a prezzi inferiori ma occorre sempre prestare attenzione al potere calorifero.

È possibile risparmiare sulla quantità acquistando interi bancali di pellet.

Caldaia a pellet: funzionamento

Il funzionamento di una caldaia a pellet è fondamentalmente quello di una qualunque caldaia a biomassa, ad eccezione del fatto che l’unico combustibile utilizzato in questo caso è appunto il pellet.

La caldaia è composta da una camera di combustione, dove viene bruciato il pellet, e da una centralina elettronica che ne regola il funzionamento.

La combustione del pellet produce energia termica utilizzata per la produzione di acqua calda sanitaria. Come tutte le moderne caldaie, anche questa può essere combinata con altre fonti ad energia rinnovabile come il solare termico.

È risaputo che le caldaie a biomassa necessitano di una grande manutenzione e la caldaia a pellet non è da meno. Seppur non impegnativa, occorre mantenere bruciatori puliti, svuotarla dagli incombusti ed effettuare regolari controlli annuali.

Rispetto ad una tradizionale caldaia a gas a condensazione, le dimensioni della caldaia a pellet sono decisamente più ingombranti, soprattutto se dotata di tramoggia per la ricarica automatica del pellet.

Dovendo installare la caldaia all’esterno dell’edificio, questo potrebbe comportare non pochi problemi. Molto spesso, infatti, è richiesto un locale tecnico di medie dimensioni che non sempre è possibile realizzare.

Caldaia a pellet: vantaggi

I vantaggi di una caldaia a pellet sono i seguenti:

  • Elevato potere calorifero;
  • Basso costo del pellet;
  • Ottima per essere impiegata in edifici non coibentati o che soffrono di qualche dispersione termica;
  • Consumi ridotti rispetto ad una caldaia a GAS;
  • Emissioni molto ridotte rispetto ad una caldaia a GAS.

Caldaia a pellet: svantaggi

Gli svantaggi di una caldaia a pellet sono i seguenti:

  • Costo elevato se paragonato ad una caldaia a GAS;
  • Manutenzione costante;
  • Necessita di una ricarica manuale del pellet;
  • Dimensioni imgombranti.

Caldaia a pellet: consumi

Stimare il consumo di una caldaia a pellet è quasi impossibile perché dipende da troppi fattori univoci abitazione per abitazione quali:

  • Grado di isolamento delle pareti dell’edificio;
  • Zona climatica;
  • Temperatura esterna;
  • Potenza della caldaia;
  • Rendimento della caldaia;
  • Metratura dell’edificio;
  • Numero di piani da riscaldare;
  • Temperatura di mandata;
  • Potere calorifero del pellet acquistato;
  • Temperatura interna da raggiungere.

Il consumo dipende dalla combinazione di tutti questi fattori per cui capirai come diventa praticamente impossibile stimare un consumo realistico senza la possibilità di effettuare un sopralluogo sul posto.

Ad ogni modo, oggi 1 metro cubo standard (SMC) di GAS metano ha un costo che oscilla dai 0,85 € a 1,20 € a seconda della regione, ed è in grado di sviluppare 10 kWh termici di potenza.

Per produrre la stessa quantità di potenza con un pellet da 4,8 kWh, la caldaia ha bisogno di bruciare 2,08 Kg di pellet.

Se un sacco da 15 Kg di pellet di questa qualità costa 5 €, il costo per la produzione di 10 kWh termici di potenza con il pellet ammonta a 0,69 €, ossia inferiore alla soglia di costo minima del GAS metano.

Quindi un risparmio del 19% o del 42.5% rispetto al GAS metano.

Sul consumo della caldaia a pellet abbiamo scritto un articolo più dettagliato che ti invitiamo a leggere.

Caldaia pellet: costi e detrazioni fiscali

Il costo di una caldaia a pellet oscilla dai 1.900 € ai 4.500 € e dipende strettamente da alcuni fattori tra cui:

  • Potenza della caldaia;
  • Tecnologie in dotazione;
  • Presenza o meno di sistemi automatici per la pulizia e la ricarica del pellet.

Ad esempio una caldaia a pellet Edilkamin GORA 22 costa in media 3.600 € contro i circa 4.500 € di una Laguna P24 con sistemi di pulizia automatica della stessa marca.

Caldaia a pellet Edilkamin GORA 22
Edilkamin GORA 22
Caldaia a pellet Edilkamin Laguna P24
Edilkamin Laguna P24

Per abbattere il costo iniziale della caldaia è possibile usufruire oggi di numerosi incentivi fiscali tra cui il Conto Termico, che abbatte il costo del 65%, e il Superbonus 110%, che lo abbatte del tutto.

Essendo il costo decisamente elevato se paragonato a quello di una tradizionale caldaia a GAS da 700 €, prima di procedere all’acquisto è vivamente consigliato far effettuare un sopralluogo da un tecnico esperto in grado di individuare le caratteristiche della caldaia ideale per la tua abitazione.

Se sei residente in Sicilia e stai valutando se installare o meno una caldaia a pellet, contattaci per richiedere un sopralluogo gratuito e senza impegno. Analizzeremo le caratteristiche dell’edificio, dell’attuale impianto di riscaldamento e le tue esigenze per individuare la caldaia a pellet migliore per il tuo fabbisogno energetico.

TI È PIACIUTO? CONDIVIDILO:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email

Approfondisci leggendo anche: