Pompa di calore acqua-acqua: guida completa

Pompa di calore acqua-acqua

La pompa di calore acqua-acqua è un generatore di calore che genera energia termica sfruttando le acquee di falda, come laghi e fiumi.

Per via della natura del suo combustibile rientra in quelle che vengono definite pompe di calore geotermiche.

Detta anche pompa di calore ad acqua di falda, ha una resa molto elevata anche in virtù del fatto che l’acqua di falda mantiene una temperatura costante di 10-15 °C anche in pieno inverno.

Vediamo dunque come funziona una pompa di calore acqua-acqua, vantaggi e costi.

Pompa di calore acqua-acqua: funzionamento

Le pompe di calore acqua acqua sono in grado di sfruttare l’acqua delle falde acquifere sotteranee anche come fluido termovettore.

Affinché questo avvenga però è necessario sottoporre l’acqua a delle analisi per individuare la presenza di sostanze che a lungo andare potrebbero danneggiare l’impianto, come il sale o contaminanti.

Il funzionamento di una pompa di calore acqua acqua è il seguente:

  1. Mediante una pompa di pesca, l’acqua di falda viene estratta da un pozzo di estrazione spinta verso la pompa di calore;
  2. Se presente un fluido termovettore diverso dalla stessa acqua, questo né assorbe il calore e passa dallo stato liquido allo stato di vapore;
  3. Il vapore passa dal compressore che per compressione ne aumenta la temperatura;
  4. L’elevata temperatura viene utilizzata per la produzione di acqua calda sanitaria o per alimentare l’impianto di riscaldamento dell’edificio;
  5. La temperatura, ormai ridotta, riporta l’eventuale fluido termovettore allo stato liquido originario;
  6. L’acqua, ormai fredda, viene reimmessa in pozzi di assorbimento o iniezione e ritorna nel sottosuolo.

Il ciclo si ripete fintanto che la pompa di calore rimane attiva e funzionante.

Funzionamento pompa di calore acqua-acqua
Funzionamento pompa di calore acqua acqua

Pompa di calore acqua-acqua: installazione

Per installare una pompa di calore acqua acqua occorre come prima cosa verificare la stabilità e l’affidabilità dell’acqua di falda.

Qualora l’acqua acquifera non fosse pura al punto da poterla utilizzare in piena sicurezza, sarà necessario affiancare un circuito secondario che funzione ad acqua glicolata.

Dopodiché, se non esistente, occorre progettare e realizzare il pozzo. Esistono due tipologie di pozzi:

  • Pozzi ad anello aperto: vengono realizzati due pozzi, il primo chiamato pozzo di estrazione o di captazione dal quale viene prelevata l’acqua e il secondo chiamato pozzo di iniezione o di ricezione nel quale invece viene riversata.
  • Pozzo ad anello chiuso: viene utilizzato un unico pozzo sia per il prelievo che per l’immissione.

Al pozzo solitamente viene collegato anche uno scambiatore a piastre per ripulire l’acqua da impurità come sabbia e ferro.

Affinché la resa energetica sia ottimale, il pozzo di estrazione deve avere una profondità compresa tra i 10 e i 30 metri. Se troppo profondo, la potenza necessaria per l’estrazione dell’acqua potrebbe rendere la pompa di calore acqua acqua non conveniente sotto il profilo dei consumi energetici.

Per pozzi che rientrano in queste profondità, una pompa di calore acqua-acqua è decisamente più conveniente di una pompa di calore aria-acqua.

Pompa di calore acqua-acqua Aermec VENICE25
Pompa di calore acqua-acqua della Aermec modello VENICE25

Pompa di calore acqua-acqua: vantaggi e svantaggi

I vantaggi di una pompa di calore acqua-acqua sono sostanzialmente i seguenti:

  • Indipendenza dal GAS;
  • Maggiore efficienza rispetto alle tradizionali caldaie a GAS (leggi pompa di calore vs caldaia a condensazione);
  • Può essere usata anche come sistema di raffrescamento;
  • Lavora a bassa temperatura di mandata.

Lavorando ad una temperatura di mandata di 45-50 °C, l’impianto di riscaldamento ideale è quello del riscaldamento a pavimento o a fan-coil.

Ciononostante possiamo affermare per via delle numerose installazioni effettuate, che una pompa di calore può essere utilizzata con efficienza anche in con i classici termosifoni.

Gli svantaggi di una pompa di calore acqua-acqua sono i seguenti:

  • Costo di installazione elevato per via delle opere invasive;
  • Pratiche burocratiche per ottenere dal Comune i permessi per lo scavo del pozzo.

Pompa di calore acqua-acqua: costi

Il costo di una pompa di calore dipende sempre dalla suo Coefficiente di Prestazione (COP), da cui la resa energetica, e dalla qualità dei componenti.

In genere però il costo di una pompa di calore acqua-acqua è superiore del 15-30% rispetto alle altre tipologie di pompe di calore.

Il linea di massima il prezzo di una pompa di calore acqua acqua si aggira tra i 6.000 € e i 7.500 €.

Per abbattere i costi è possibile usufruire delle varie agevolazioni fiscali previste e beneficiare anche dello sconto immediato in fattura.

Se sei residente in Sicilia e vuoi ricevere un preventivo dettagliato per la fornitura e la posa in opera di una pompa di calore acqua-acqua, contattaci per un preventivo gratuito.

TI È PIACIUTO? CONDIVIDILO:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email

Approfondisci leggendo anche: