Caldaia a pellet: consumo nel 2022

Consumo caldaia a pellet

Sapere quanto consuma una caldaia a pellet nel 2022 è importante per effettuare una scelta mirata e consapevole.

A maggior ragione se il tuo intento è quello di migliorare la classe energetica, diminuire le emissioni di CO2 ed abbattere i costi in bolletta del riscaldamento di una tradizionale caldaia a gas o a condensazione.

In questo articolo dedicato al consumo di una caldaia a pellet daremo risposta alle domande più comuni, facendo seguito a calcoli pratici che potrai effettuare per stimare il consumo futuro di questa tipologia di caldaia a biomassa.

Naturalmente per un calcolo più realistico e corretto possibile è sempre necessario richiedere un sopralluogo ad un tecnico esperto, in grado di calcolare il rendimento in funzione di un preciso modello di caldaia e delle reali caratteristiche dell’abitazione.

Consumo di pellet all’ora

Il consumo di pellet all’ora da parte di una caldaia a pellet funzionante alla sua potenza nominale è di circa 250g di pellet per kW di potenza.

Quindi per calcolare ad esempio quanto pellet consuma in un’ora una caldaia a pellet da 24 kW, basta moltiplicare il valore della potenza per 250.

Consumo caldaia a pellet 24 kw = 24 * 250 = 6000g = 6 Kg di pellet/ora

Caldaia a pellet: consumo giornaliero

Per calcolare il consumo giornaliero di una caldaia a pellet occorre conoscere il numero di kWh termici necessari per raggiungere la temperatura ideale all’interno dell’abitazione.

Tale valore cambia di edificio in edificio ed è influenzabile da moltissimi fattori quali:

  • Grado di isolamento delle pareti dell’edificio;
  • Zona climatica;
  • Temperatura esterna;
  • Potenza della caldaia;
  • Metratura dell’edificio;
  • Numero di piani da riscaldare;
  • Temperatura di mandata;
  • Potere calorifero del pellet acquistato;
  • Temperatura interna da raggiungere.

Ma facciamo un calcolo basato sui dati reali di un edificio di un nostro cliente:

  • Grado di isolamento medio (insuflaggio delle pareti e infissi a taglio termico);
  • Disposto su due piani da circa 75 mq, la cui superficie utile da riscaldare è di circa 127 mq;
  • Ubicato alle pendici dell’Etna;
  • Temperatura di mandata: 48 °C;
  • Temperatura da raggiungere: 20,5 °C
  • Rendimento della caldaia a pellet: 88%

Abbiamo verificato che accendendo i riscaldamenti con una temperatura interna iniziale di 16 °C ed esterna da 6 °C, è stato necessario sviluppare ben 146 kWh termici per raggiungere la temperatura desiderata.

Mantenendo i riscaldamenti perennemente attivi nei giorni successivi, il consumo per mantenere la temperatura costante è stato di circa 80 kWh termici.

Sul mercato è possibile trovare sacchi di pellet dal diverso potere calorifero. Uno di buona qualità è quello che riesce a sviluppare circa 4,8 kWh termici per Kg di pellet. Stando al rendimento della caldaia, con 1 Kg di pellet di questa qualità si riescono a sviluppare 4,22 kWh termici.

Ed ecco che adesso sviluppare una stima del consumo di pellet al giorno diventa piuttosto semplice:

Consumo giornaliero caldaia a pellet, primo giorno = 146 kWh / 4.22 (kWh/Kg) = 35,6 Kg di pellet

Consumo giornaliero caldaia a pellet, giorni successivi = 80 kWh / 4.22 (kWh/Kg) = 19 Kg di pellet

Considerando che nel 2022 un sacco da 15 Kg di pellet di questa qualità costa in media 5 €, il consumo di una caldaia a pellet è di circa 6 € al giorno. Circa 12 € il primo giorno di accensione.

Caldaia a pellet: consumo annuo

Il consumo annuo di una caldaia a pellet è strettamente correlato al consumo giornaliero della stessa ma anche alle abitudini di accensione dei riscaldamenti.

Sicuramente per ridurre il consumo di pellet è vivamente consigliato mantenere la caldaia sempre attiva affinché il suo lavoro sia solo quello di mantenimento della temperatura interna.

Dopodiché per conoscere quanto pellet occorre consumare in un anno, bisogna conoscere il fabbisogno energetico della propria abitazione e la superficie da riscaldare. Questi dati possono essere ricavati dall’Attestato di Prestazione Energetica o calcolati in funzione dei consumi delle vecchie bollette del gas.

Fabbisogno annuo di energia termica estrapolato dall’APE
Fabbisogno annuo di energia termica estrapolato dall’APE
Superficie utile da riscaldare e zona climatica estrapolate dell'APE
Superficie utile da riscaldare e zona climatica estrapolate dell’APE

A questo punto è possibile calcolare il fabbisogno termico dell’edificio con la seguente formula:

Fabbisogno termico (kWh/anno) = superficie utile da riscaldare (m2) * fabbisogno annuo di energia termica (kWh/m2 anno)

Che nel caso del nostro cliente è di 8479,57 kWh termici all’anno, quindi circa 8480 kWh.

Utilizzando una caldaia a pellet ed una qualità di pellet entrambi dalle stesse prestazioni cui al paragrafo precedente, il consumo annuale della caldaia è di circa 2000 Kg di pellet, vale a dire circa 134 sacchi di pellet da 15 Kg che a 5 € l’uno fanno 670 €.

Consumo caldaia a pellet vs Caldaia a condensazione

Una delle domande più comuni è questa: consuma di più una caldaia a pellet o una a condensazione?

La risposta è che la caldaia a pellet è più conveniente di una caldaia a condensazione.

Basti pensare che 1 SMC di gas metano costa circa 1,20 € ed un’ottima caldaia a condensazione da 25 kWh riesce a produrre circa 9,5 kWh termici per SMC di metano.

Stando a questi dati, per produrre 8480 kWh termici con una caldaia a condensazione con tali caratteristiche di rendimento, sono necessari 892.63 SMC di gas metano, vale a dire 1071.15 €.

Quindi con una caldaia a pellet il risparmio in bolletta è di circa 400 € all’anno.

Naturalmente durante la fase di scelta di una caldaia occorre considerare diversi fattori oltre al consumo, come ad esempio il grado di manutenzione, l’ingombro e il costo del generatore di calore.

E con questo abbiamo concluso la nostra panoramica sui consumi delle caldaie a pellet. Se sei residente in Sicilia e stai valutando di acquistare o installare una caldaia a pellet nella tua abitazione, contattaci per richiedere un consulto gratuito con un nostro impiantista esperto.

Ti aiuteremo a risolvere ogni tuo dubbio e ti suggeriremo la soluzione migliore per il tuo fabbisogno di calore e per il benessere della tua bolletta.

TI È PIACIUTO? CONDIVIDILO:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email

Approfondisci leggendo anche: