Impianto idronico: come funziona, vantaggi e costi

Impianto idronico

Ti sei mai chiesto cos’è un impianto idronico? Come funziona, che vantaggi ha e quanto costa?

Se stai leggendo questo articolo immaginiamo di si.

Abbiamo una buona notizia per te: continuando a leggere avrai una risposta esaustiva sull’argomento, velocemente e senza fronzoli.

Iniziamo!

Impianto idronico: definizione

L’impianto idronico – o sistema idronico – è una tipologia di impianto di climatizzazione caldo e freddo che utilizza l’acqua come fluido termoconvettore.

Ne più, ne meno.

Idronico significa che la distribuzione di energia termica o frigorifera avviene per mezzo di tubazioni idriche nelle quali circola acqua.

Impianto idronico: come funziona

L’impianto di condizionamento idronico utilizza un generatore di calore unico, in grado di occuparsi quindi sia di riscaldamento che di raffreddamento, il quale distribuisce acqua calda o fredda in apposite tubazioni e che poi viene utilizzata da terminali fan coil per riscaldare o rinfrescare l’ambiente.

Il generatore di calore per eccellenza di un impianto idronico è la pompa di calore, la quale sappiamo ottenere ottimi rendimenti energetici a basse temperature.

Il funzionamento di un impianto idronico è semplice:

  1. La pompa di calore riscalda o raffredda l’acqua la quale, per mezzo di una pompa di circolazione, viene incanalata nelle tubature;
  2. L’acqua raggiunge i ventilconvettori i quali – essendo sistemi a ricircolo d’aria – la utilizzano per riscaldare o rinfrescare l’aria presente nell’ambiente

Inoltre essendo l’impianto idronico un impianto che nasce per lavorare a bassa temperatura, è possibile abbinarlo ad un solare termico.

Impianto idronico e possibili varianti

Qualora non si disponesse di un impianto fotovoltaico da abbinare alla pompa di calore o qualora la superficie da riscaldare è troppo ampia, è possibile effettuare una variante del sistema idronico combinando una caldaia a condensazione o una caldaia a pellet.

In questo caso si utilizza la pompa di calore per il raffrescamento e la caldaia per il riscaldamento.

I terminali per eccellenza sono i fan coil in quanto unico terminale sia per caldo che per freddo. 

Ciò non toglie che sia possibile abbinare un impianto radiante a pavimento per le operazioni di riscaldamento – visto l’elevato comfort che riesce a donare – ed i fan coil solo per il raffrescamento.

Impianto idronico e differenza con un normale impianto a termosifoni

Sebbene anche l’impianto con classici radiatori utilizza l’acqua come fluido termoconvettore, l’impianto idronico si differisce dal fatto di essere un unico impianto sia per caldo che per freddo.

Oltretutto l’impianto idronico necessita di una tubazione più grande e quindi differente rispetto a quella utilizzata dai termosifoni.

Impianto idronico: consumo

Il consumo di un impianto idronico dipende dalle sue componenti e dall’isolamento termico dell’edificio.

Ad esempio una pompa di calore con COP 5 utilizza appena 1 kWh di energia elettrica per generare 5 kWh termici. 

Una pompa di calore abbinata ad un impianto fotovoltaico consente di abbattere ancor più i consumi in quanto l’energia elettrica di cui ha bisogno può essere del tutto o in parte prodotta dai pannelli solari fotovoltaici.

Un edificio ben isolato termicamente – inoltre – consente di attutire di molto da dispersione di calore e di raggiungere la temperatura desiderata molto prima, riducendo ancor più i consumi necessari per mantenere attivo il generatore di calore e i fan coil.

Altra componente da valutare è la dimensione dell’edificio. Più è elevata la superficie da riscaldare o raffrescare, e maggiore sarà il consumo richiesto.

Essendo tante e troppo personali le variabili che costituiscono il consumo dell’impianto idronico, non è possibile in questa sede stabilire un valore di consumo.

Per farlo occorrerà effettuare un’analisi sul posto o una stima dell’impianto progettato dopo un attento sopralluogo da parte di un installatore esperto.

Impianto idronico: pro e contro

Come tutti anche l’impianto idronico presenta dei pro e dei contro.

I vantaggi di un impianto idronico sono i seguenti:

  • Ecologico: utilizzando l’acqua come fluido termoconvettore, l’impianto idronico è 100% ecologico e può essere impiegato anche in ambienti complessi – come le sale operatorie – in quanto anche in caso di perdita non inquinerebbe gli ambienti.
  • Consumi ridotti: lavorando a bassa temperatura, i consumi di energia sono ridotti e quindi un miglior beneficio anche in termini di costi in bolletta;
  • Unico impianto per riscaldamento e raffrescamento;
  • Basse emissioni di C02.

Gli svantaggi di un impianto idronico sono i seguenti:

  • Costo più elevato rispetto ad un impianto tradizionale, in quanto bisogna installare tubazioni che abbiano una portata adeguata per alimentare terminali come i ventilconvettori, oltre agli scarichi di condensa ed ai cablaggi elettrici;
  • Tempi di entrata a regime più lunghi rispetto ad un impianto ad espansione diretta o con caldaia.

Impianto idronico: costi

Anche i costi di un impianto idronico dipendono dalle componenti di cui è composto.

È naturale che c’è differenza se ad essere installata è una pompa di calore professionale da 15.000 euro anziché una da 6.000 euro.

Lo stesso discorso vale per i ventilconvettori, visto che ne esistono di diverse tipologie e tecnologie.

A tutto ciò si somma l’installazione da parte di impiantisti esperti e certificati e le opere murarie per la posa in opera delle tubazioni necessarie e per i cablaggi elettrici.

In generale un impianto idronico costa da un 30-50% in più rispetto ad un tradizionale impianto a radiatori.

Impianto idronico: considerazioni finali

L’impianto idronico rappresenta un impianto moderno e all’avanguardia e pensato per riscaldare e raffrescare l’abitazione pur rispettando l’ambiente.

Come per tutti gli impianti occorre effettuare un corretto dimensionamento e prestare molta attenzione nella scelta e nell’installazione dei materiali che lo compongono, visto il costo non indifferente.

Scelta che può essere effettuata correttamente solo da personale esperto e qualificato.

Noi di Innovasol possiamo fornire la nostra comprovata esperienza nella progettazione e realizzazione di impianti idronici in tutta la Sicilia. Se sei interessato, contattaci per un preventivo gratuito

Ti assisteremo fin dall’inizio con un sopralluogo gratuito e senza impegno di alcun tipo.

TI È PIACIUTO? CONDIVIDILO:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email

Approfondisci leggendo anche: