Pannelli solari e acqua calda in Inverno: è possibile?

solare termico in inverno

Se ti stai chiedendo se il rendimento di un solare termico in Inverno sia efficiente, sei atterrato sulla pagina giusta.

Siamo certi che conosci i vantaggi di un impianto solare termico e che quindi sai già essere in grado di garantire acqua calda sanitaria tutto l’anno anche in presenza di poco sole.

Come per un impianto fotovoltaico, anche quello solare rende più nei periodi di maggiore irraggiamento, ossia quelli che vanno da Aprile a Settembre. Ciò non significa che non sia in grado di produrre acqua calda durante il periodo invernale.

In Inverno, infatti, il sole non smette mica di funzionare.

I raggi solari in Inverno, seppur non con la stessa intensità dei mesi estivi, saranno comunque in grado di fornire calore sufficiente per azionare i pannelli solari termici.

Semmai un problema potrebbe essere rappresentato dalla temperatura.

In Inverno, infatti, c’è da aspettarsi una maggiore dispersione termica anche se oggi questo può considerarsi un falso problema in quanto i livelli di isolamento termico dei boiler sono ormai talmente elevati da garantire eccellenti performance anche a temperature sotto zero.

Dunque un impianto solare termico ben progettato sarà sempre in grado di produrre costantemente il quantitativo di acqua calda sanitaria di cui hai bisogno.

Tuttavia, per sfruttare al massimo la copertura è bene osservare una serie di elementi. Nello specifico sono da valutare:

  • La zona in cui si abita, dal momento in cui l’irraggiamento solare non è uguale in tutto il Paese;
  • Condizioni climatiche, poiché se si vive in una zona soggetta a costanti fenomeni atmosferici avversi, come la nebbia, è necessario scegliere un pannello solare termico specifico;
  • Orientamento e inclinazione del tetto: quando possibile i pannelli devono essere rivolti a sud con un’inclinazione di 30-45°;
  • Dimensionamento adeguato dell’impianto: ogni situazione è specifica, così come l’uso e il consumo; Sottovalutare la fase di progettazione potrebbe decretare un mal funzionamento dell’impianto;
  • Tipologia di pannello solare: al sud Italia vengono impiegati pannelli solari piani, ma in zone particolarmente rigide i pannelli solari con tubi sottovuoto potrebbero essere l’ideale.

Nel caso remoto in cui tutti gli i punti cui sopra siano stati soddisfatti ma l’impianto comunque non riesce a garantire la copertura del servizio, non c’è da avere timore.

Se infatti il calore prodotto dai collettori solari non è sufficiente per portare l’acqua alla giusta temperatura, basta abbinare il solare termico ad un generatore di calore supplementare come una pompa di calore o una caldaia a condensazione.

In questo caso il generatore si attiva automaticamente senza che tu debba preoccuparti di nulla.

Per ottenere il massimo risparmio energetico ti consigliamo una pompa di calore abbinata al fotovoltaico affinché la tua energia sia sempre green ed autoprodotta!

Sei interessato ad installare un impianto solare termico ma hai ancora qualche dubbio o domande a cui vorresti una risposta precisa e imparziale? Contattaci e ti risponderemo in modo esaustivo.

TI È PIACIUTO? CONDIVIDILO:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email

Approfondisci leggendo anche: